ENRICO COVERI

mame dizionario ENRICO COVERI spring summer 18

Il famoso brand, fondato a Firenze da Enrico Coveri, ex modello e stage designer, è un mondo di colori brillanti, lustrini e stravaganza. La maison è nota per il suo abile adattamento e per la sua traslazione creativa di un lavoro artistico in un capo di abbigliamento.

ENRICO COVERI

Il famoso brand, fondato a Firenze da Enrico Coveri, ex modello e stage designer, è un mondo di colori brillanti, lustrini e stravaganza. La maison è nota per il suo abile adattamento e per la sua traslazione creativa di un lavoro artistico in un capo di abbigliamento.

Indice

  1. Le origini
  2. Sviluppo del brand
  3. Riconoscimenti
  4. Gli anni ’90
  5. Gli anni 2000

LE ORIGINI

Enrico Coveri nasce nel 1952 a Prato. Diventa un imprenditore, un modello e uno stage designer, fondando la propria casa di moda a Firenze. La prima collezione della maison, TOUCHE, viene presentata a Milano nel 1972.

mame dizionario ENRICO COVERI fondatore
Enrico Coveri, il fondatore del brand

SVILUPPO DEL BRAND

Enrico diffonde il suo talento creativo, che lo rende famoso nel mondo della moda e rappresenta i costumi e i gusti del made in Italy. La sua prima collezione per donna viene organizzata a Parigi nel 1977 e gli procura un successo istantaneo, oltre agli elogi della stampa della moda e degli opinionisti. Presto questa collezione viene seguita da quella per uomo, cioè nel 1981. I lustrini diventano così il suo marchio di fabbrica e il quotidiano Le Figaro scrive: “I lustrini sono per Coveri ciò che le catene sono per Chanel”.

mame dizionario ENRICO COVERI robyn mackintosh
Robyn Mackintosh per Enrico Coveri

Il brand, che lancia diverse collezioni per uomo, donna e bambino – oltre a una linea di jeans – aggiunge nel 1981 anche una linea di cosmetici. La prima fragranza della casa per donna, Paillettes, viene presentata l’anno successivo, e la prima fragranza per uomo  – Enrico Coveri Pour Homme – la segue nel 1983. A Venezia, nel Palazzo Moretti, Coveri tiene inoltre uno dei balli mascherati più stravaganti. Nel 1984 viene lanciata la collezione You Young Coveri, creata per un target giovane. E, nel 1988, il brand entra nel mercato giapponese con Itochu.

RICONOSCIMENTI

Uno dei più importanti riconoscimenti ottenuti dal creatore è stata la Grande Mèdaille de Vermail nel 1987 a Parigi. Coveri ha ricevuto persino il titolo di Commendatore della Repubblica, che lo rende il primo a ricevere tale titolo in questo secolo prima di aver compiuto 35 anni.

GLI ANNI ‘90

Il fondatore muore prematuramente nel 1990 e, l’anno successivo, viene tenuta un’esibizione in suo onore a Prato. Dopo la sua morte, sua sorella Silvana prende le redini dell’azienda. D’altronde, lei conosceva già quel mondo, essendo stata per lungo tempo direttrice del personale e avendo assistito il fratello durante le sue creazioni. Anche Francesco Martini Coveri, il figlio di Silvana e il più talentuoso tra i nipoti del designer, inizia a essere attivo nel campo del fashion design, diventando Direttore Creativo di You Young Coveri. Nel 1996, viene nominato direttore artistico della maison.

mame-dizionario-ENRICO-COVERI-francesco-martini-coveri-e-silvana-coveri.
Francesco Martini COveri, nipote del fondatore del brand, con sua madre Silvana Coveri, sorella di Enrico Coveri

GLI ANNI 2000

Enrico Coveri crea i costumi per il balletto in due atti Il grande Gatsby di Andre Prokovsky, tenutosi al Teatro della Scala di Milano nel 2002. Nel 2004, per la prima volta in Italia viene dedicata una strada a un designer/stilista: a Prato viene inaugurata la Piazza Enrico Coveri.  E, nello stesso anno, Francesco Martini Coveri vince il Designer of the Year Award a Miami. Quell’anno apre inoltre un’esibizione alla Galleria del Palazzo, dentro Palazzo Coveri a Firenze. Questo spazio è stato pensato come una location multidisciplinare, un punto di riferimento culturale della città, che offre una visione curiosa e interessante della scena artistica contemporanea.

mame dizionario ENRICO COVERI campagna alter ego
La campagna Alter Ego di Coveri

Nel 2009 la maison disegna le uniformi ufficiali della squadra calcistica Inter, la quale vince il Campionato della Serie A, la Coppa Italiana e la UEFA Champions League. L’anno successivo, il brand disegna i costumi del team del musical Cats diretto da Saverio Marconi.

La città di Prado ha reso onore al fondatore del marchio nel 2012 mettendo in mostra l’esibizione COVERY STORY nei nuovi quartieri generali della Camera di Commercio. Un itinerario articolato in cui si racconta la vita e la carriera del designer attraverso fotografie che lo ritraggono con i testimonial delle sue collezioni. Queste infatti sono le immagini delle campagne pubblicitarie e dei lavori artistici hanno sempre ispirato il suo concetto di moda.

mame dizionario ENRICO COVERI logo
Logo del brand Enrico Coveri

Nel 2013, Francesco Martini Coveri riceve il Look of the Year Award a Taormina (Sicilia). La maison crea i costumi per Lorella Cuccarini e per l’intero corpo di ballo del musical Grease (compresi i vestiti per Amadeus, Giampiero Ingrassia e Mal) e per il video di La notte vola, parte dell’album Nemicamatissima in mostra all’esibizione Jungle The animal imagination in fashion nel 2017 al Palazzo Reale di Venaria.