D’Ys

Julien (1955). Artista e acconciatore francese. Non ama essere definito parrucchiere. Ma il suo esordio e il suo successivo affermarsi, hanno preso il via mettendo a frutto l’esperienza di bottega da Harlow e da Jean-Louis David. Sul finire degli anni ’70, la critica loda le sue acconciature per le sfilate di Chanel, Comme des Garµons, Galliano, Gigli, Lang, Montana, Yamamoto. Da tempo, non pettina più. Crea sculture, inserendo i materiali più strani sulla testa. Dipinge, scolpisce e fotografa, spesso in alleanza con i registi, i costumisti e i coreografi del teatro. Vive tra Parigi e New York.