Dean

James (1931-1955). Attore americano. Mito di un’intera generazione ha imposto, sulla scia di Marlon Brando, la moda dell’abbigliamento informale composto da jeans, T-shirt e giubbotto. La sua carriera è brevissima, raggiunge la celebrità con tre film, tutti girati nel 1955, anno in cui appena ventiquattrenne perde la vita in un incidente stradale. Era stato scoperto a Broadway da Elia Kazan mentre recitava nella riduzione teatrale de L’immoraliste di André Gide. Il regista, poco dopo, lo vuole protagonista del suo film East of Eden (La valle dell’Eden, 1955), per il ruolo di un adolescente sensibile e tormentato. Subito dopo, il titolo che avrebbe creato il mito: Rebel without a Cause (Gioventù bruciata, 1955). Infine The Giant (Il Gigante, 1955), uscito postumo all’indomani della sua tragica morte, conferma un culto incontrastato.