De Antonis

Pasquale (1908-2001). Fotografo italiano. Nasce a Teramo e inizia giovanissimo la sua attività documentando le feste religiose e gli eventi folkloristici del mondo rurale abruzzese. Si trasferisce a Roma nel 1937, per frequentare il Centro Sperimentale di Cinematografia con Germi, Antonioni e altri. È uno dei primi fotografi del dopoguerra a interessarsi ai set cinematografici, alle prime teatrali, alle passerelle di moda e alle feste popolari. Amico di pittori come Afro, Cagli e Guttuso, partecipa alla vita artistica della galleria L’Obelisco dove espone spesso le sue opere tra il ’51 e il ’57. Nel ’64 inizia, come fotografo di scena, una collaborazione con Luchino Visconti che dura oltre un decennio. Collabora con Irene Brin dal dopoguerra fino al ’65, documentando la nascita e l’affermazione dell’alta moda italiana. Resta celebre il suo ultimo reportage di moda con abiti di Marucelli, fotografati per la prima romana del film 2001: Odissea nello spazio. Per il teatro ha lavorato anche con registi come Strehler, Squarzina e il giovane Ronconi. Nel saggio Fotografia di moda negli anni Cinquanta in Italia per il volume La moda italiana (Electa, ’87), Paolo Barbaro scrive: “Nelle immagini di de Antonis si avvertono continuamente rimandi a scritture diverse, soprattutto alla pittura che resta riferimento costante in tutto l’arco del suo lavoro; si tratta di rimandi che incidono sulla composizione generale, come in immagini dal sapore impressionista per Carosa e Antonelli, fino alla citazione diretta, spesso di raffinata ironia, sempre comunque molto centrata e pertinente”.