DATTI

Sartoria romana di moda maschile fondata nel 1919 da Arocle Datti, dopo un lungo tirocinio. Ha vestito molti grandi, da Totò a Eisenhower. Era famoso per il taglio dei frac e per i completi. Nel ’57, fu affiancato dal figlio Massimo appena ventenne che diede un’impronta nuova all’atelier. Nel ’59, parteciparono in America alle sfilate dell’alta moda maschile, conquistando l’attenzione della critica. Nel ’74 Massimo Datti ha aperto una boutique in via Bocca di Leone, a Roma, che è tuttora in attività.