Crinolina

Il termine prende origine da uno speciale tessuto, il crinolino. Indicò dapprima la rigida sottana utile a gonfiare la gonna, poi la sua forma particolare negli abiti dell’800. Al suo principio di tenere discosta la veste dal corpo, si era ispirato il guardinfante nell’intento di proteggere appunto la gravidanza, anche se, stringendo troppo la vita, poteva rivelarsi dannoso. Nel 1840, la crinolina è già molto rigida, quanto più solido è il tessuto. Nel 1860, si converte in una gabbia tutta cerchi e molle d’acciaio. La crinolina è al suo culmine. Poi, lo strumento, nascosto sotto i grandi abiti ingombranti, si alleggerisce ed è in queste forme più agevoli che la crinolina, ritenuta intramontabile emblema femminile, ricompare talora sulla scena della moda, come negli anni ’60 del ‘900.