Corneliani

La Fratelli Claudio & Carlalberto Corneliani, esordisce negli anni ’30 a Mantova, fondata dal nonno, e trova il suo consolidamento nella seconda metà degli anni ’50, dopo essere stata chiusa per tutto il periodo della guerra. La politica imprenditoriale dei due fratelli è quella di forti investimenti in tecnologia per aumentare la qualità del prodotto. Nel 1974, un accordo con lo stilista francese Maurice Renoma, per produrre il suo abbigliamento su licenza, garantisce un incremento di fatturato del 33 per cento. Nell’80, i Corneliani acquisiscono da Montefibre la società Abital di Verona, dopo averla risanata, e si rafforzano ulteriormente, conquistando il proscenio internazionale dell’abbigliamento maschile. L’azienda ha diverse linee: Corneliani è una collezione classica; Trend è più in linea con la moda; Set è dedicata ai giovani; Via Ardigò propone il "formale informale", con un’eleganza più disinvolta; Sportwear Corneliani è mirata appunto allo sport, al tempo libero. L’offerta del Gruppo comprende anche altri marchi: Nino Danieli, Full Time, Browngreen. I dipendenti sono 1.300 e producono ogni anno 450 mila capispalla, 250 mila pantaloni, 200 mila camicie, cravatte e maglie. Un ampio giro d’affari (attorno ai 180 miliardi di fatturato nel ’98), che già nel ’74 aveva varcato i confini italiani per espandersi all’estero fino al mercato americano. Nel ’98, l’azienda ha stretto un accordo con la Polo Ralph Lauren per la produzione e la distribuzione negli Usa, anche se già nell’86 si era costituita la Corneliani Usa Inc, con una sede a New York. Gli stabilimenti sono a Mantova e a Verona: vantano primati tecnologici e un pionierismo nella "meccanizzazione dell’area modelli". Corrado Corneliani, rappresentante della quarta generazione, studia, insieme al Politecnico di Milano, nuove soluzioni elettroniche collegate alla confezione, agli scanner per il "Su misura". Dal ’97, a Milano, uno show room in Montenapoleone, là dove c’era il mitico Salumiere, fa da specchio e vetrina al successo dell’impresa mantovana.