Cornaggia

Dopo aver studiato scenografia, apre un atelier di alta moda, poi si unisce al socio Bruno Muheim e inaugura la produzione di bijoux. Le creazioni si avvalgono di pietre, pelli e cristalli la cui originalità e armonia garantiscono all’artista contratti con Christian Dior, Givenchy, Yves Saint-Laurent. È autore di una collana per Jackie Kennedy andata poi all’asta per Sotheby’s e di tutti i gioielli che hanno fatto da corredo alla mostra itinerante organizzata nei musei Guggenheim in onore di Giorgio Armani. A firma Daniele Cornaggia esce anche una linea di borse, ornate con le stesse tecniche e gli stessi materiali semipreziosi che sono ormai marchio di fabbrica.