Conti

Vive tra Milano e Rimini dove lavora. È la signora italiana dell’"inventive knitting". Sensibile alle sperimentazioni, produce maglieria rigorosamente artigianale e raffinata, arricchita anche da una collezione di materiali stretch, con giacche, pantaloni e gonne. Il progresso sul mercato del marchio è costante, ed è stimata una crescita di oltre il 50 per cento nel biennio 2002-2004. Le previsioni di fatturato si attestano così sui 10 milioni di euro entro il 2005. Quattrocento sono i punti vendita in tutto il mondo. Il 60 per cento degli affari è in Italia, il 40 dipende invece dalle esportazioni. La strategia di sviluppo dell’azienda si focalizza sull’obiettivo di aumentare la presenza nei paesi stranieri, rafforzando maggiormente la visibilità del prodotto, con una campagna stampa che vede la griffe affacciarsi anche su media internazionali.