Connolly

Studia moda alla Bradley’s Dressmaking Establishment a Londra verso la fine degli anni ’30. All’inizio della seconda guerra mondiale, si trasferisce per sempre a Dublino in Irlanda. È assunta da Richard Alan e raggiunge velocemente posizioni di responsabilità. Nel 1953 disegna una collezione firmata con il suo nome. Apre la propria maison nel ’57. Trova un mercato anche in America e Australia. Il suo grande rispetto per le industrie artigiane locali la portano sempre a utilizzare i loro prodotti. Il suo uso del tweed, del lino e del pizzo irlandesi ebbero grande influenza in Inghilterra dove si cercava un’alternativa alla supremazia di Parigi. Il suo nome diventa sinonimo del lino lavorato a mille pieghe tipico dell’abito folcloristico locale, che lei tramutava in femminilissime camicette. Ha disegnato tonache e cuffie per 5 diversi ordini monacali.