Clark

È stato uno degli stilisti di punta della Swinging London, baricentro della moda e della cultura giovanile degli anni ’60, insieme a Mary Quant, Barbara Hulanicki (Biba), Emmanuelle Kahn, Zandra Rhodes. Nato a Liverpool, diplomatosi al Royal College of Arts di Londra, debuttò nel 1964, quando cominciò a disegnare vestiti per la boutique Quorum di Chelsea, frequentata dalla gioventù dorata della scena pop londinese. Diventò famoso per i suoi lunghi capi hippie, gli abiti zingareschi a più strati, i giacconi da motociclista in pelle. Ebbe grande abilità nel trattare tessuti come il crêpe, il raso, il jersey, lo chiffon, spesso stampati con motivi disegnati dalla moglie Celia Birtwell. Negli anni ’80 lavorò a più riprese per l’industria inglese, specializzandosi nella creazione di abiti da sera. È stato assassinato.