Chiné

o “alla cinese”. Lo si dice di qualsiasi tessuto screziato e striato, a disegno sfumato e impreciso. Di moda negli anni ’30-40. Lo stesso sistema si applica ai filati per maglieria, a due o più colori.