Chignon

Acconciatura che, di moda durante tutto l’800 fino ai nostri anni ’20, raccoglie i capelli lunghi in una crocchia, sostenendola sulla nuca con forcine, ora nascoste, ora evidenziate da strass e pietre. Il nome deriva dal termine francese, arcaico, chaiugnon, cioè nuca. Lo chignon cambia zona quando si precisa la tendenza a situare (1865) la crocchia verso la parte alta del capo; infatti lo chignon basso sulla nuca era detto catogan, termine settecentesco, usato all’epoca soltanto per le pettinature maschili. Il drastico mutamento con il taglio dei capelli alla garµonne, il prevalere dei capelli corti o di media lunghezza, la coda di cavallo, il taglio a caschetto, dagli anni ’20 ai ’60, hanno a lungo fatto dimenticare, a parte una breve moda enfatizzata dalla cotonatura, lo chignon che, tuttavia, specie per gli abiti da sera, è spesso ritornato sulla scena in frequenti e mutevoli revival.