Centro Italiano della Moda

Fu fondato all’inizio degli anni ’50 a Milano da Dino Alfieri, ex ministro fascista della Stampa e Propaganda e ambasciatore a Berlino. Aveva sede a Milano in Galleria San Babila. Era la risposta lombarda all’Ente Moda di Torino. Ma insieme tentarono vanamente di attraversare la strada alle sfilate fiorentine di Palazzo Pitti. Si proponeva di promuovere la couture italiana. Organizzò sfilate a Como (Villa Olmo), a Venezia (Palazzo Grassi), a Milano, a Legnano. Aveva una scuola per mannequin.