Cammello

Fibra di lana. Il pelo del cammello consente un filato pregiato e ben coibente. È tratto dal sottopelo che in primavera si stacca naturalmente. I raccoglitori che seguono le carovane hanno ruolo determinante nell’approvvigionamento della fibra. I peli più pregiati vengono dalla Mongolia e dal Golfo Persico: habitat che hanno contribuito a rendere robustissimo l’animale e a fortificare nei millenni il suo vello. Le caratteristiche di forza e pregio che lo distinguono sono affini a quelle dei camelidi dell’America meridionale: vicuŒa, alpaca, lama, guanaco. La lana di cammelli e dromedari è rossiccia e morbida nelle tonalità naturali. (Giuliana Zabeo Ricca)