Cagoule

Cappuccio che copre la testa ma lascia libero il viso. Era usato dai monaci e spesso era attaccato al mantello. Anche il cappello indossato dai membri del Kkk è una forma particolare di cagoule (nome derivato dal latino cogola): il volto è completamente coperto con due fessure per gli occhi. Il primo a proporre la cagoule nella moda è stato Pierre Cardin (Irene Brin definì quei modelli “berretti da falconiere”) nel 1968, seguito da Rabanne e da Courrèges. Un’ulteriore evoluzione della cagoule si deve ad Albini. Scandalizzando la stampa, in una collezione del ’75 presentò una specie di passamontagna con i fori per gli occhi e per la bocca, in tutto simile a quello indossato dai buddisti e dai terroristi.