Bulega

I suoi abiti da sera sono sofisticati nelle forme e nei materiali. Sa lavorare con una certa maestria l’organza metallica e il tull stretch. È nato a Rivoli. Dopo essersi iscritto alla facoltà di Agraria, nel 1993 è passato all’Istituto Europeo di Fashion Design di Milano dove si è diplomato con una tesi scritta in collaborazione con Roberto Capucci. Nel ’97 partecipa alla Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo di Torino e nel luglio dello stesso anno comincia a sfilare sulle passerelle dell’alta moda a Roma, dove è da allora una presenza fissa. Nel marzo del ’98 è al London Fashion Week. Nell’ottobre del ’99 presenta la sua prima collezione di prêt-à-porter per Milano Collezioni.
2002, giugno. Disegna i costumi per la rappresentazione di Luisa Miller di Verdi, che la Fondazione Toscanini sceglie per inaugurare la stagione estiva di Villa Pallavicino a Busseto.
Per festeggiare la presidenza inglese dell’Unione Europea, il Foreign Office e il British Fashion Council organizzano una sfilata di moda a cui sono invitati 27 stilisti dai 14 paesi della Comunità. A rappresentare l’Italia, Bulega, Gigliola Curiel, Egon von Fürstenberg e Antonio Marras.