Bruno

È nato a Como. È un "nipote d’arte": suo nonno creava scarpe soprattutto per le ballerine della Scala di Milano. È sulle sue forme tradizionali, ricevute in eredità, che Guido comincia a creare i primi prototipi. Nonostante la sua formazione molto lontana dal mondo della moda e gli anni di lavoro nell’azienda informatica del padre, ha nel Dna il mestiere del nonno e presenta, per la primavera-estate 2000, la sua prima collezione di sabot, scarpe, babbucce e sandali molto femminili e ispirati un po’ agli anni ’50.