Bruno

È figlia d’arte. A 24 anni esordisce con una griffe, alla quale, nel ’95, affianca il marchio Athé. Nel ’97, Bon Marché le mette a disposizione uno spazio esclusivo e, quell’anno, disegna una collezione per La Redoute, organizzazione di vendita per posta. Nel ’98 apre 4 boutique in Giappone e la sua prima boutique a Parigi. Modernità, semplicità e colore sono le chiavi del suo stile.
Crea una borsetta in cuoio di vitello invecchiato a "besace". Per promuoverla, sceglie una delle attrici più amate e conosciute di Francia, Emmanuelle Béart.