Borioli

Gisella (1945). Giornalista e art director. Nel 1980, insieme al marito Flavio Lucchini, crea il mensile Donna, di cui sarà direttore fino al ’93. Nata come diretta concorrente di Vogue, è la prima rivista specializzata che tratta la moda come fenomeno sociale e culturale, davanti e dietro le quinte. È un grosso successo editoriale. Comincia la carriera nel ’66 come redattrice di Ottagono, trimestrale di architettura e design. L’anno dopo, entra in Condé Nast come redattrice esecutiva di Vogue e delle altre testate del Gruppo. Nel ’71 è redattore capo di L’uomo Vogue e, nello stesso tempo, condirettore di Vogue Bambini. Nel ’77 è direttrice di Lei, la testata giovane del Gruppo. Dopo aver diretto per 13 anni Donna, apre Superstudio Project, per consulenze e progettazioni editoriali multimediali e internazionali. Ha pubblicato tre libri, 100 Donne, 10 Anni di Moda, Gastel, editi da Edimoda. È stata responsabile per sei anni della sezione moda dell‘Annuario Rizzoli. Ha curato due grandi esposizioni fotografiche (Gastel per Donna 1991, Star & Style, 1992) all’aperto in via della Spiga a Milano e la mostra I disegni mai realizzati di Roberto Capucci a Palazzo Bagatti Valsecchi di Milano (marzo ’99). Ha progettato e dirige Book-Jeans, innovativa collana di libri visuali dedicata ai miti giovanili, con originale distribuzione nelle librerie e nelle jeanserie, i cui primi due titoli sono Che Guevara e Jim Morrison. Ha organizzato il primo corso per giornalisti e redattori di moda, in funzione al Superstudio dall’89. &Quad;2000. Crea, insieme a Flavio Lucchini, la realtà Superstudio Più, il grande centro a uso della città per eventi di moda arte design, negli spazi industriali della ex General Electric, contribuendo a riqualificare il quartiere di via Tortona a Milano. Come direttrice artistica, si occupa di teatro (collabora al progetto per la Cittadella dello Spettacolo del Teatro Franco Parenti, a Milano) e di televisione, con consulenze in Italia e all’estero, tra cui le collaborazioni con Canale 5 per Nonsolomoda e Donna Sotto le Stelle. &Quad;2002. Dirige il primo “fashion award” europeo, La Kore-Oscar della Moda, grande evento di Rai1.