Bloomers

Pantaloni alla turca da portare con ampia gonna al ginocchio. Nel 1850 l’americano Dexter Bloomer, editore del settimanale The Seneca Country Courier, scrive un articolo in cui sostiene la maggior praticità dell’abbigliamento delle donne turche rispetto alle americane e alle europee. Sua moglie, Amelia Jenks Bloomer riprende l’argomento sul suo giornale The Lily. Femminista convinta e militante parte in guerra contro le crinoline suggerendo di portare delle culotte a sbuffo di stile orientale sotto gonne più corte e meno ingombranti. L’idea ebbe poco successo e fece scalpore scioccando l’Inghilterra vittoriana e soprattutto gli uomini che non volevano che le loro donne portassero le culotte. I bloomers furono adottati fra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, quando venne di moda la bicicletta. Oggi, sono delle culotte corte a sbuffo come i pagliaccetti infantili.