Bishop

Hazel (1906-1998). Chimico statunitense. Inventò il rossetto “a prova di bacio”. Avrebbe voluto fare il medico ma la crisi di Wall Street del ’29 la costrinse alla chimica più immediatamente remunerativa. Alla fine degli anni ’40, la sua cucina era un laboratorio per esperimenti che non erano consentiti nei laboratori di dermatologia del Columbia University Medicalcenter, dove Bishop lavorava. In cucina nacque il prodotto. Proposto a una piccola azienda cosmetica, fu pubblicizzato con lo slogan: “Mai più indaffarate a cancellare i segni dei vostri baci dalla faccia di amici, parenti, bambini e fidanzati”. Era l’estate del 1950. Nell’America del “babyboom”, al prezzo di un dollaro a tubetto, i grandi magazzini Lord and Taylor di New York fecero il tutto esaurito in una sola giornata.