Biraghi

Negozio di biancheria intima milanese. Ambrogio Biraghi e il socio Longa lo aprono nel 1875 in Galleria, dove vendono i prodotti di alta qualità della loro fabbrica di maglieria Martin Frères. Nel 1913, il negozio si trasferisce in via Berchet. Si ingrandisce negli anni ’20, sotto la gestione di Tullio Biraghi, il figlio, che decide di abbandonare la produzione e d’importare le migliori marche straniere come Hanro, Molli, Elbeo e Handerson. Durante la guerra, i bombardamenti distruggono il negozio. Nel ’61, Biraghi si dà una filiale a Padova e nel ’64 una nel milanese corso Buenos Aires. Tra i suoi clienti, la Casa Savoia, Gabriele D’Annunzio, lo Scià di Persia, Caruso, Puccini ed Ernesto Calindri. Nell’84, muore Ambrogio, figlio di Tullio. Pochi mesi dopo muore anche suo fratello Mario con cui gestiva la ditta. Nel ’94 Biraghi chiude definitivamente.