Berro

Nato a La Plata, comincia a lavorare a New York, quindi si trasferisce a Parigi, dove attualmente vive, anche se due volte l’anno torna a La Plata, città che, come dice il nome (plata, in spagnolo significa argento), vanta una secolare tradizione nella lavorazione dei metalli preziosi, soprattutto l’argento. Questo è infatti il suo materiale preferito per la creazione di gioielli di grande classe, tutti pezzi unici, a volte di gusto eccentrico e molto inusuali. Da 8 anni disegna una linea più tradizionale per il famoso marchio francese Fred. Ma il suo idolo è Fulco di Verdura, il gioielliere italiano scomparso nel 1978, amato da Chanel e collaboratore di Dalí sul finire degli anni ’30, famoso per le sue creazioni bizzarre e surreali. Berro, che lavora nel suo atelier in perfetta sintonia con tre artigiani che sono per lui altrettanti alter-ego, espone periodicamente i suoi gioielli nella Galleria di Naìla de Monbrison, a Parigi, in rue de Bourgogne.