Bassman

Lillian (1917). Fotografa americana. Nelle sue immagini, il senso materico di quel che deve documentare trova appoggio nella sapienza delle luci. Le sue audaci ricerche formali non sempre sono piaciute ai suoi committenti. Nel 1942, entra ad Harper’s Bazaar come collaboratrice di Brodovitch e, nel ’45, diviene direttrice di una testata minore della casa editrice, Junior Bazaar. Dopo parecchi anni di oblio le è stato reso omaggio dal Festival de la Photo de Mode, nel ’94 e una grande mostra le è stata dedicata dall’Institute of Technology di New York per il suo ottantesimo compleanno.