Barnes

Adora la moda sin da quando, giovanissima, la scuola le assegnò il compito di disegnare le divise per la banda locale. Fu un vero successo e le insegnanti la spinsero a iscriversi al Fashion Institute of Technology di New York. Mentre frequentava ancora la scuola, tagliò e cucì un paio di pantaloni per un’amica indossatrice. Per caso, in un ristorante, il responsabile degli acquisti di un grande magazzino vide la mannequin e i pantaloni: ne ordinò 1000 paia. Inizia così la sua avventura. Era il 1976. Si concentrò soprattutto su abiti e accessori da uomo. Il suo punto forte era ed è il tessuto che disegna usando il photo-realismo, e cioè trasferendo dal computer direttamente sulla trama quel che ha creato: il che le permette combinazioni di segni e colori originali e uniche. Questa tecnica ha alimentato la sua creatività e la sua attività che è andata allargandosi all’arredamento con una linea di tessuti per tappezzerie e tappeti.