Aschengreen Piacenti

Kirsten. Ha creato, nel 1983, la Galleria del Costume di Palazzo Pitti a Firenze, uno fra i pochi musei italiani dedicati alla moda, e vi ha curato numerose mostre, fra cui La Donazione Tirelli (’86) e Moda alla corte dei Medici: gli abiti restaurati di Cosimo, Eleonora e Don Garzia (’93). Nasce in India, a Madras, da genitori danesi. Si laurea in storia dell’arte al Courtauld Institute di Londra e in lettere all’università di Firenze. Dal ’71 sino al ’96 lavora presso la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Firenze, prima come ispettore, poi come direttore del Museo degli Argenti di Pitti. A lei si deve il Museo delle Porcellane sempre a Pitti. Dal ’92, tiene un corso di Storia del Costume e della Moda alla Cattolica di Milano. Nel ’96, è nominata sovrintendente del Museo Stibbert per cui nel ’98 ha curato la mostra L’abito per il corpo, il corpo per l’abito. Presiede la Commissione nazionale per la tutela e la valorizzazione delle arti decorative, della moda e del costume e l’Associazione Amici della Galleria del Costume. Ha presieduto dall’83 al ’97 il Centro italiano per lo studio della storia del tessuto.