Ara

Casa di moda francese aperta, a Parigi, nel 1930 dal ventottenne sarto armeno Ara Frenkian, che aveva fatto un lungo praticantato da Cyber e da Jenny. Durante la guerra e l’occupazione nazista, si ritirò per riprendere l’attività solo dopo la Liberazione. Quindici anni dopo, andò in pensione. Nell’88 pubblicò l’autobiografia, Ara, un artisan de la haute couture.