Antonio

nome d’arte di Antonio Lopez (1943-1986). Disegnatore, illustratore. È fra i più grandi del ‘900. Basti pensare che, al suo debutto sul New York Times, sul Women’s Wear Daily, su Vogue il disegno, l’illustrazione parevano morti e sepolti come mezzo per documentare quel che avveniva nella moda, totalmente archiviati dalla fotografia. Antonio li disseppellì. Erano gli anni ’70. Portoricano, figlio di una sarta e di un fabbricante di manichini, si trasferisce a New York nel ’61 per studiare alla High School of Industrial Design e al Fashion Institute of Technology. Per il suo destino è determinante l’incontro con lo stilista Charles James. Comincia a lavorare nella stagione della Pop Art e ne è influenzato nel segno, nella composizione delle tavole, nel tipo femminile che ricorre nelle immagini, pur non sacrificando alla propria cifra stilistica il rigore dei particolari, dei dettagli, la leggibilità giornalistica delle sue illustrazioni forti, innovative, di segno assolutamente personale.