Angora

Lana di tipo particolare. Il nome deriva dalla città di Ankara, in Turchia, dove si allevava un tipo di capre dal pelo lungo e setoso da cui proviene il mohair. La lana d’angora però si ricava dal pelo del coniglio d’angora, allevato soprattutto in Cina. Il pelame bianco e serico produce una fibra morbida, leggerissima e lucente, usata soprattutto in maglieria. Il tessuto in lana d’angora è anch’esso molto morbido e piuttosto peloso.