Ajour

Termine francese che significa “a giorno” perché lascia passare la luce. È un ricamo a traforo, realizzato soprattutto su lino, per orli nella biancheria da casa (lenzuola, tovaglie, asciugamani). Nell’abbigliamento diventa motivo decorativo per abiti, gonne, camicette. Si ottiene togliendo alcuni fili dall’ordito del tessuto (più fili si tolgono, più alto è l’ajour): quelli della trama sono riuniti, con un filo a cappio, a mazzetti, che creano una linea traforata, formando piccoli gruppi secondo tecniche diverse (ajour semplice, a gigliuccio ecc.). Molto di moda nelle collezioni 1998 di Missoni e Julien Mac Donald.