Abbe

James (1883-1973). Fotografo americano. Autore poliedrico, si dedica alla fotografia di scena collaborando a Hollywood con il grande regista David W. Griffith per poi trasferirsi negli anni ’20 a Parigi, dove comincia a lavorare per la moda (con una certa predilezione per gli abiti di Patou) con uno stile molto personale caratterizzato dalla luce naturale e dall’utilizzo di specchi per rischiarare le zone d’ombra. Come anche altri fotografi del tempo, utilizza spesso come modelle attrici di cinema e teatro. Le sue immagini, insieme semplici e raffinate, sono state pubblicate da Vogue France, Vogue America, Harper’s Bazaar, L’Officiel de la Couture, Fémina, Vanity Fair. Negli anni ’30 sposta la sua attenzione sul fotoreportage realizzando importanti servizi sulla guerra di Spagna e sulla Germania nazista. Una curiosità: suo è il primo ritratto ufficiale di Stalin.